Disinfestazione e diserbanti: un pericolo per l’ambiente ?

L’aumento della popolazione  mondiale e la conseguente esigenza di potenziare i raccolti e migliorarne la qualità hanno portato all’utilizzo di pesticidi e diserbanti, ovvero composti chimici di sintesi nati per proteggere i prodotti agricoli da organismi nocivi quali funghi, insetti, acari, alghe e tutto quanto possa minacciare le coltivazioni ed i raccolti.

Disinfestanti e diserbanti sono contaminanti per l’ambiente; hanno effetti tossici per l’ambiente e per gli organismi viventi compreso l’uomo. Di questi il DDT è il più emblematico (poichè fu impiegato contro gli insetti ma anche contro alcune malattie – come la malaria – trasmesse dagli insetti) anche se non è più consentito il suo utilizzo dalle norme legislative.

Ma la salute e la sicurezza possono essere tutelate anche attraverso un corretto utilizzo di prodotti per la disinfestazione attraverso l’utilizzo di prodotti che minimizzano gli impatti ambientali ed i pericoli sanitari; la ricerca di alternative ecologiche all’utilizzo dei prodotti chimici è possibile. Oggigiorno  possiamo difendere la nostra casa ed il nostro giardino da insetti ed animali indesiderati attraverso metodi ecologici parzialmente o totalmente fabbricati sulla base di prodotti naturali. In tal modo evitiamo di stare faccia  a faccia con pericolose reazioni chimiche e a pericoli di avvelenamento per i nostri bambini e gli animali domestici.

E’ pur vero che alcuni animali possono essere un problema igienico – sanitario ma, la  disinfestazione dagli scarafaggi , ad esempio, può avvenire in modo ecologico senza repellenti o insetticidi, ma avvalendosi di ditte specializzate che, con l’ausilio di personale competente possono eliminare il problema senza alcun rischio ambientale o sanitario per le persone che in quella casa abitano.

La disinfestazione ecologica è quindi possibile ed è una delle strade perseguibili per ridurre i danni ambientali attraverso l’utilizzo di prodotti efficaci e sicuri i cui tempi d’azione sono naturali e rispettosi dei cicli biologici poichè dipendono dal grado di infestazione. I risultati sono ottimi e senza rischi per la salute.


Comments are closed.