Impianti Biodiesel: prodotti e produttori a confronto

Il biodiesel è un estere metilico di acidi grassi di oli vegetali e/o animali prodotto attraverso un processo nel quale un olio vegetale reagisce  in eccesso di alcool  in presenza di un catalizzatore. Il prodotto finale è costituito da una miscela  che non contiene zolfo e composti aromatici ma ossigeno  e può essere utilizzato come combustibile per autotrazione e riscaldamento anche eventualmente miscelato con gasolio.

Fatta questa doverosa premessa tecnica è opportuno soffermarsi sui vantaggi del biodiesel: è biodegradabile, di origine vegetale e non minerale, consente la riduzione delle emissioni nocive, inquina meno ed ha un minor impatto sulla salute umana.

Per contro il biodiesel,  ha un costo di produzione certamente poco competitivo rispetto al petrolio ed altri carburanti di origine minerale e la sua disponibilità è ancora limitata.

Chi sono i maggiori produttori di impianti biodiesel? Facciamo una panoramica di sintesi sui produttori maggiormente qualificati e riconosciuti sul mercato.

Leader del mercato è, senza dubbio, Three Es, azienda italiana che utilizza la tecnologia  brevettata SPR™ che rende possibile il processare sistemi dispersi pompabili anche con elevata percentuale di solido e/o elevata viscosità. E senza dubbio tale tecnologia può servire molti e svariati settori industriali, tra cui la produzione di biocombustibili tramite impianti biodiesel. Questa tecnologia innovativa, infatti,rispetto alle tecnologie convenzionali permette la produzione di biodiesel da fonti naturali, come  olio di soia o grasso di pollo. Alta qualità e rendimento elevato, unitamente ad impianti meno ingombranti e con tempi di reazione più rapidi rendono gli impianti Three Es competitivi e sostenibili in quanto a lavorazione e costi.

Ecobiodiesel (www.ecobiodiesel.it) produce sistemi completi automatici e semiautomatici per la produzione di biodiesel- Gli impianti della Ecobiodiesel sono progettati per una produzione media che va dai 50 ai 400 litri di carburante.

L’azienda M.T.L. (www.mtl-srl.net) produce impianti con le caratteristiche indicate nelle norme UNI 10946 e UNI 10947 che regolamentano le caratteristiche fisico – chimiche di questo carburante biodegradabile.

Se allarghiamo lo sguardo oltre i confini nazionali troviamo le aziende tedesche At Agrar Technik (www.at-agrartechnik.de) e Arndt GmbH i.L (www.biodieseltec.de) che producono impianti per biodiesel ed altri prodotti correlati (quali attrezzi agricoli e macchine per il trattamento della semina).

Il biodiesel è destinato a rappresentare uno dei prodotti maggiormente richiesti dal mercato nel futuro (un futuro che ci si auspica sempre più attento all’impatto ambientale e alla depauperazione delle risorse non rinnovabili come appunto il petrolio). E con esso anche i produttori di impianti per biodiesel sono chiamati ad impegnarsi nella ricerca e nello sviluppo per garantire tecnologie sempre più attente al miglioramento del prodotto finale.

 


Comments are closed.